Lungo la linea tratteggiata. Intervista a Saleh Kazemi

di EDA ÖZBAKAY e DIEGO FERRANTE

Saleh Kazemi nasce nel 1992 a Teheran, dove vive fino ai suoi 18 anni, quando si trasferisce in Italia per studiare all’Accademia di Belle Arti di Roma. La fotografia documentaria è la sua prima attività artistica professionale, ma decide in seguito di allontanarsene per dedicarsi al disegno. La sua vita è sempre in viaggio, con un taccuino nella borsa sul quale disegna le persone, i luoghi e quanto vede accadere intorno a sé. 

Continua su Zetaesse

Immagine di Kevin Wong – Unsplash