4’33” vs 5’26”: la dissolvenza musicale in John Cage e Lou Reed

Da sempre l’assenza del suono è considerata parte costituente della musica quanto il suono stesso. Lo svanire del suono è intrinseco alla natura della nota musicale già al suo nascere, senza l’interruzione del suono non si formerebbe nessuna melodia, nessuna frase musicale. Cosa sarebbe la quinta di Beethoven senza la fondamentale pausa iniziale? La musica ha, perciò, un rapporto di interdipendenza con il silenzio; senza il silenzio non esisterebbe nemmeno la musica. Esiste però il silenzio senza musica? Cosa rimane quando il suono svanisce?

Continua su Zetaesse

Immagine di Azka RayhansyahUnsplash